Sei in home progetti DESy

Digital Destination Evolution System - Sistema evolutivo della destinazione digitale

Nonostante la presenza di un confine di stato, di due valute e costi eterogenei sui servizi, la regio Insubrica presenta caratteristiche morfologiche, culturali e di prodotto del tutto simili. Per questo motivo, e anche grazie ai dati statistici già in possesso, si ritiene che la percezione del turista sia di un unico comprensorio in grado di offrire un’esperienza turistica unica nel suo genere.

Si intende portare al prossimo livello la capacità di analisi e comprensione delle abitudini, comportamenti e desideri dei turisti attivando strumenti di ultima generazione in grado di interagire in tempo reale con l’ospite sul territorio, proponendo il servizio/prodotto giusto al momento giusto.

La regione considerata potrà competere sul mercato e mostrare a specifici target di clienti le attrattività del territorio di propria preferenza nell’esatto momento in cui il turista sta decidendo dove passare le prossime vacanze.

Le informazioni raccolte non saranno finalizzate alla sola promozione, ma rappresenteranno una base oggettiva di dati che permetterà una maggiore ottimizzazione degli investimenti, migliorata efficienza nella pianificazione dei trasporti e capacità di misurare le performance prodotte.

Il risultato sarà un cuore digitale di profili reali e di clienti attuali e potenziali, raggruppabili per scopi statistici e condivisi (con particolare attenzione alla privacy), fulcro su cui i partner potranno costruire sinergicamente le loro strategie di marketing, prodotto e investimenti.

Il progetto consentirà di aprire nuovi canali e progettare servizi innovativi in linea con i dati raccolti ed elaborati. Email automatizzate con contenuti personalizzati in base alle preferenze dell’utente, app di raccomandazione e assistenti virtuali sono sono alcuni esempi di strumenti applicabili se si può contare su un ampio bacino di contatti di qualità e una profonda consapevolezza dei bisogni del turista.

Potranno beneficiarne direttamente e indirettamente tutti gli addetti ai lavori e istituzioni impegnati nello sviluppo della regione turistica (agenzie, enti, province, organizzazioni turistiche, albergatori, ristoratori, ecc.). La disponibilità di informazioni così dettagliate favorirà la nascita di nuove iniziative commerciali ed imprenditoriali. Anche il turismo, così come gli altri settori dell’economia, ha urgente bisogno di una forte innovazione e la tecnologia in questo senso è il miglior alleato.

Il coinvolgimento di tutti i partner di progetto è una condizione essenziale per identificare e riconvertire i canali di raccolta esistenti (digitali ma non solo) e progettarne di nuovi, in modo da avere un bacino sufficientemente ampio per coprire l’area transfrontaliera e consentire di comprendere i flussi turistici in profondità.

durata progetto


36 mesi

data inizio


10. 04. 2019

data fine


09. 04. 2022

ASSE 1 - COMPETITIVITÀ DELLE IMPRESE


Obiettivo specifico 1.1 - Maggiore collaborazione transfrontaliera tra imprese e altri attori dello sviluppo


A) Azioni di sistema, ossia volte a creare condizioni di contesto che facilitino la collaborazione transfrontaliera tra imprese. / B) Interventi congiunti di innovazione di prodotto/servizio (product-service innovation), innovazione di processo (process innovation), innovazione strategica e organizzativa (business innovation) . / C) Interventi per l’integrazione e ampliamento delle filiere/sistemi/reti di imprese locali consentendo alle MPMI di rafforzare la capacità di internazionalizzazione e di presentarsi sui mercati con modalità più competitive, innovative e sostenibili.

Si possono identificare molteplici beneficiari diretti dei risultati di questo progetto partendo dai turisti che usufruiranno di prodotti, servizi e comunicazioni sempre meno generiche ma più tempestive, sulla base di quanto raccolto ed elaborato.

Si tratta di oltre 1,2 milioni di turisti per un totale di 2,9 milioni di pernottamenti in Ticino nel 2015 (USTAT) e di oltre 3,5 milioni di pernottamenti nella controparte italiana nel 2016.

In secondo luogo si citano le destinazioni e gli oltre 30 tra uffici turistici e IAT (informazione e accoglienza turistica), che potranno contare su un bacino di informazioni per progettare o ristrutturare le proprie strategie ed orientare la decisione sul supporto a servizi e prodotti.

Come destinatari indiretti si identificano tutte quelle attività che di riflesso trarranno vantaggio da un’approfondita conoscenza del settore, una conseguente ottimizzazione di marketing e prodotto e quindi un indotto reale sul territorio: operatori turistici pubblici e privati come attrazioni, imprese di trasporto e punti di interesse, strutture ricettive alberghiere e paralberghiere, associazioni di categoria.

Il comparto turistico considerato e destinatario del progetto è ampio; nella macroregione considerata si contano oltre 700 alberghi (oltre 35.000 posti letto), più di 80 campeggi, e oltre 30.000 posti letto da strutture paralberghiere.


I partner di progetto hanno preventivamente contattato alcuni degli stakeholder rilevanti per raccogliere input sul progetto; Ticino Turismo ha già introdotto il concetto presso la propria commissione marketing (composta dai direttori e responsabili marketing delle 4 Organizzazioni Turistiche Regionali), il Distretto dei Laghi ha frequenti contatti con gli uffici uffici IAT (Informazione e accoglienza turistica) di propria competenza oltre che con i 97 Comuni del comprensorio.


S.C.R.L. (SOCIETA' CONSORTILE A RESPONSABILITA' LIMITATA) DENOMI NATA DISTRETTO TURISTICO DEI LAGHI - SOCIETA' CONSORTILE A RESPONSABILITA' LIMITATA / Agenzia turistica ticinese SA / Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana / Università della Svizzera italiana / AGENZIA DI ACCOGLIENZA E PROMOZIONE TURISTICA LOCALE DELLA PROVINCIA DI NOVARA / Provincia del Verbano Cusio Ossola


Nonostante il progetto non preveda interventi sul territorio e di tipo infrastrutturale (per il momento), pone le basi fondamentali per avere una conoscenza approfondita sul comportamento, sulle intenzioni e abitudini dei turisti che visitano il territorio considerato. Grazie a questo raggiungeremo una conoscenza delle dinamiche turistiche (anche da un punto di vista dei flussi logistici) finora impensabile. Una visione ambiziosa è permettere lo sviluppo di modelli previsionali molto attendibili sull'uso dei trasporti, sulle pianificazioni degli spostamenti e sulle preferenze degli ospiti nell'uso dei trasporti. Sarà possibile fornire queste preziose informazioni alla pianificazione dei trasporti per creare un sistema iper ottimizzato e ritagliato sulle vere esigenze del turista che probabilmente prediligerà il trasporto pubblico piuttosto che lo spostamento in auto. Grazie agli strumenti di One-to-one marketing saremo in grado di promuovere maggiormente l'uso di vettori più ecologici, percorsi e attrazioni di valenza naturalistica oggi lasciate in secondo piano rispetto ad altre eccellenze più conosciute. Nel lungo termine si potrebbe giungere ad ideare nuovi servizi di trasporto alternativi e maggiormente eco-compatibili basando i progetti su dati precisi e attendibili.

capofila italia

Distretto Turistico dei Laghi - società consortile a r.l. - Verbania Fondotoce (VCO)

Visualizza su Google Maps
Interreg

valore totale del progetto

903.774,29

Interreg

CHF 628.584,00

contributo pubblico fesr

€ 768.208,14

contributo pubblico nazionale italiano

€ 135.566,14

Distretto Turistico dei Laghi - Società Consortile a r.l. - Stresa (VB)

Agenzia di accoglienza e promozione turistica locale della Provincia di Novara

Provincia del Verbano Cusio Ossola - Verbania (VCO)

Agenzia turistica ticinese SA - Bellinzona (Ticino)

Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana - Manno (Ticino)

Università della Svizzera italiana - Lugano (Ticino)