Sei in home progetti SICt Definizione dell’ambito territoriale di riferimento e analisi di vulnerabilità delle Infrastrutture Critiche di interesse transfrontaliero

Definizione dell’ambito territoriale di riferimento e analisi di vulnerabilità delle Infrastrutture Critiche di interesse transfrontaliero

Il WP è finalizzato alla definizione di un quadro completo dello stato di esposizione a rischio delle infrastrutture critiche di interesse transfrontaliero, quale base quantitativa e consistente per la identificazione degli scenari incidentali di riferimento che necessitano di specifiche soluzioni di prevenzione, mitigazione e risposta coordinate. La metodologia di analisi alla base del presente WP si fonda su quanto già sperimentato e prodotto in Regione Lombardia a partire dal 2011 all’interno del Programma Regionale per la Protezione e Resilienza delle Infrastrutture Critiche. L’attività complessiva si articola in quattro fasi: • Censimento dei nodi critici di IC di trasporto di interesse transfrontaliero • Mappatura e analisi dei pericoli e delle minacce rilevanti nel territorio di progetto • Analisi di vulnerabilità e interdipendenza dei nodi, con armonizzazione dei relativi criteri di giudizio analitici tra i due Paesi • Analisi di criticità/vitalità dei nodi e loro prioritizzazione (Vital Node Analysis) I risultati dell’analisi condotta saranno documentati attraverso specifiche schede, redatte per ciascun nodo, e mappe territoriali (per esempio mappe di rischio). Entrambi i risultati saranno resi disponibili sia sulla piattaforma sviluppata all’interno del progetto, sia sotto forma di rapporto sintetico. Per attuare le attività e misurare gli impatti si ritiene utile definire un territorio di riferimento diviso un due zone: • zona 1 di ampiezza 20 km a cavallo del confine che si estende per circa 10 km nel territorio italiano e 10 km in quello svizzero. • zona 2 di ampiezza pari a circa 100 km che si estende per circa 50 km nel territorio italiano e 50 km in quello svizzero. Tale valutazione è necessaria per definire un’area di lavoro all’interno della quale misurare gli effetti e i risultati.