Sei in home progetti TYPICALP WP2 | COMUNICAZIONE

WP2 | COMUNICAZIONE

L’obiettivo generale di questo WP è quello di comunicare l’esistenza del progetto Typicalp, i suoi obiettivi, le principali attività, la sua attuazione e disseminare i risultati ottenuti assicurando che le metodologie e gli strumenti sviluppati durante Typicalp ottengano una diffusa visibilità a livello transnazionale.

Mentre il coinvolgimento tecnico dei soggetti portatori di interesse sarà realizzato nell’ambito del WP5 (attraverso il networking, i percorsi partecipativi e formativi), il WP2 si occuperà di:

-disseminare e trasferire i risultati ottenuti in termini di innovazioni di prodotto, processo e strategie sia sul territorio di cooperazione che al grande pubblico;

-determinare le modalità di comunicazione interna tra i partner di progetto (resa fattiva poi dalle attività del WP1);

Gli OBIETTIVI SPECIFICI di questo WORK PACKAGE sono:

a) aumentare la consapevolezza delle istituzioni locali e degli altri soggetti interessati sui benefici che il Progetto Typicalp determina sul territorio di cooperazione;
b) diffondere i risultati ottenuti affinché costituiscano un esempio per altri soggetti;
c) fornire un’occasione per i partner di progetto di cercare sinergie con altri soggetti promotori di iniziative innovative locali, transnazionali ed europee;
d) favorire il dialogo sul processo di innovazione della filiera lattiero-casearia incoraggiando l'uso e la replicabilità delle innovazioni testate nell’ambito di Typicalp.

I soggetti target sono molteplici: gli enti pubblici (comuni, regioni e cantoni dell’area transfrontaliera e non), destinatari specifici come le MPMI del settore lattiero caseario e del settore turistico-ricettivo (imprese della filiera produttiva - agricoltori/allevatori, trasformatori, trasportatori - e i fruitori dei prodotti agroalimentari: il settore del commercio, della ristorazione e del turismo), le associazioni di categoria (confederazioni agricole, cooperative produttori, consorzi, ecc.), i cittadini e il grande pubblico (“consumatori” dei prodotti della filiera agroalimentare) compresi i soggetti moltiplicatori quali la stampa, canali e reti di comunicazione che permetteranno di amplificare i risultati del progetto.

La strategia comunicativa sarà messa a punto all’inizio del Progetto attraverso definizione, da parte dei capofila, di un piano di comunicazione che identificherà strumenti, tempistiche, target specifici e messaggi utili alla disseminazione nonché le regole di comunicazione tra partner.
I principali canali di comunicazione che si prevede di usare (sito web - utilizzando la piattaforma messa a disposizione dall’Autorità di Gestione - social network , email marketing con newsletter periodiche di progetto, comunicati stampa, partecipazione ad eventi e fiere specializzate, conferenze di settore) sono declinati in base al target da raggiungere.

Leggiqui l'informativa per le attività di comunicazione via newsletter